8.     PELLEGRINAGGIO: iscrizione, acconto e saldo quota

8.1.  Le iscrizioni si ricevono presso:

- la Sede Centrale nel Palazzo del Vicariato Vecchio "Maffei Marescotti";

- l'ufficio di S. Giovanni, sede del Vicariato di Roma, nel Palazzo Lateranense;

- l'ufficio di San Pietro nel Palazzo dei Propilei.

Le informazioni sui pellegrinaggi sono reperibili anche sul portale internet www.orp.org.

8.2.  Per partecipare al pellegrinaggio è obbligatorio compilare e sottoscrivere l’apposita scheda di iscrizione reperibile presso tutti gli uffici O.R.P., nonché sul sito www.orp.org.

Nella scheda di iscrizione dovranno essere specificate, nel campo Note/Segnalazioni, eventuali esigenze o condizioni particolari (gravidanza, intolleranze alimentari, celiachia, disabilità, ecc…). E’ comunque opportuno che coloro che necessitano di diete particolari, soffrono di intolleranze od allergie, provvedano a portarsi il necessario durante il pellegrinaggio in quanto non sempre e dovunque sarà possibile esaudire le diverse richieste.

8.3.  Nel caso venga utilizzata la scheda di iscrizione presente sul sito internet in modalità editabile, la firma dovrà essere apposta a mano (non si accetteranno schede prive della firma). Per eseguire l'iscrizione al pellegrinaggio la scheda dovrà essere compilata, stampata, firmata ed inoltrata all'O.R.P. tramite e-mail (info@operaromanapellegrinaggi.org) oppure fax (06/69880513), unitamente alla documentazione comprovante l'avvenuto pagamento dell'acconto.

Contestualmente alla sottoscrizione della scheda di iscrizione dovrà essere versato l’acconto indicato per ogni iniziativa, comprensivo della quota d’iscrizione.

Per le iscrizioni effettuate nei 30 giorni precedenti la data di partenza è necessario saldare la quota complessiva. Il mancato versamento dell’acconto farà venir meno l’iscrizione al pellegrinaggio con la conseguente decadenza della prenotazione effettuata.

8.4.  Il saldo della quota complessiva (con eventuali supplementi) deve essere effettuato tassativamente 30 giorni prima della data di partenza, oppure nella diversa data laddove specificamente indicata, anche nell’ipotesi in cui l’interessato non abbia ricevuto il “foglio di convocazione/foglio notizie” (vedi art. 19.6). Il mancato pagamento del saldo alla scadenza stabilita costituisce clausola risolutiva espressa, tale da determinarne da parte di O.R.P. la risoluzione di diritto, con perdita della quota iscrizione e dell’acconto versati (per le tempistiche di pagamento e le penali applicabili si rimanda a quanto previsto nei successivi artt. 9, 14 e 15).

8.5.  I pagamenti tramite bonifico bancario possono essere effettuati sui seguenti conti correnti intestati a Vicariato di Roma Opera Romana Pellegrinaggi:

 

·       INTESA SANPAOLO
cod. IBAN: IT 95 E 03069 09606 100000007455
cod. BIC/SWIFT: BCITITMM

 

·       POSTE ITALIANE
cod. IBAN: IT 97 V 07601 03200 001053307169
cod. BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX

 

9.     Iscrizione, acconto e saldo quota per iniziative particolari

9.1.  Per i gruppi precostituiti di pellegrini possono essere previste condizioni diverse che verranno comunicate prima dell'iscrizione e che andranno specificatamente accettate e sottoscritte. Per quanto non diversamente concordato, in relazione a tali gruppi, verranno applicate le presenti Condizioni Generali.

Una regolamentazione specifica può essere prevista per alcuni pellegrinaggi extra Catalogo, i soggiorni a Roma, i Cammini, gli Itinerari Missionari - Terre Lontane e le iniziative "Omnia Vatican&Rome" (per queste ultime visita il sito www.omniavaticanrome.org).

Per conoscere le modalità e le tempistiche di pagamento relative agli acconti ed ai saldi, le penali applicabili in caso di rinuncia alla partenza e la possibilità - prevista solo per i residenti in Italia o ivi domiciliati temporaneamente - di chiedere l'eventuale loro rimborso, nonché la sussistenza o meno della copertura assicurativa, si rimanda, laddove non indicato nelle presenti Condizioni Generali, a quanto previsto nel programma particolare di ogni singolo pellegrinaggio e/o iniziativa.

9.2.  Per la partecipazione agli Itinerari Missionari - Terre Lontane valgono le seguenti tempistiche di pagamento:

-  nei 61 giorni precedenti la data di partenza = devono essere versati la quota di iscrizione ed il I acconto;

-  dal 60° giorno fino al 46° giorno precedente la data di partenza = deve essere versato il II acconto;

-  dal 45° giorno fino al 30° giorno precedente la data di partenza = deve essere versato il saldo.

Per le iscrizioni effettuate tra il 45° giorno ed il 30° giorno precedente la data di partenza è necessario saldare la quota complessiva.

 

10.  Riduzioni sulle quote

Per i pellegrinaggi a Lourdes, Fatima e Terra Santa (Itinerario Classico, Giudea-Galilea) sono previste riduzioni per i nuclei familiari composti da almeno 3 persone, per viaggi di nozze e 25° e 50° anniversario di matrimonio, per Seminaristi di teologia, Sacerdoti novelli, Suore e Religiosi neo-professi e nel 25° e 50° anniversario di ordinazione sacerdotale e professione religiosa.

Per ottenere queste riduzioni, all’atto dell’iscrizione sarà necessario presentare idonea certificazione: documento di identità, stato di famiglia, attestazione ecclesiastica.

Le riduzioni non sono tra loro cumulabili.

 

11.  Quota complessiva pellegrinaggio

11.1.    La quota complessiva del pellegrinaggio si compone di:
- una quota di iscrizione (€. 30,00 non rimborsabile)
- una quota di partecipazione
Nella quota complessiva è ricompreso anche il costo dell’assicurazione (vedi art. 27) e, solo per i residenti in Italia o ivi domiciliati temporaneamente, della garanzia O.R.P. per il rimborso delle penali in caso di rinuncia al pellegrinaggio (vedi art. 14.5), fatte salve le eccezioni richiamate al precedente art. 9.2.
Sono altresì ricompresi nella quota complessiva gli ingressi alle visite come da programma e le mance.

11.2.    Alla quota complessiva possono aggiungersi delle voci supplementari, specificate nei singoli itinerari di pellegrinaggio (ad es. il volo di collegamento, l’alta stagione, l’uso camera singola, visti obbligatori etc...).

In caso di rinuncia alla partenza, la rimborsabilità o meno di tali voci viene considerata nella lettera di penale che l'Opera Romana Pellegrinaggi provvede automaticamente ad inviare al rinunciante e/o all'intestatario della pratica.

11.3.    La quota complessiva del pellegrinaggio è stata calcolata considerando il costo dei servizi a terra, dei trasporti, dei diritti e delle tasse sulla base delle tariffe in vigore nel mese di acquisto/pagamento dei suddetti servizi/oneri (dicembre 2018) per quanto riguarda le iniziative pubblicate sul Catologo) e al tasso di cambio EURO/DOLLARO come da art. 12.1.

11.4.    Il prezzo complessivo del pellegrinaggio, o di altra iniziativa, comunicato e confermato con l'iscrizione potrà essere, pertanto, variato sino a 21 giorni precedenti la partenza e soltanto in conseguenza della variazione di: costo di trasporto – incluso il carburante – diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco e di imbarco nei porti e negli aeroporti, tassi di cambio applicati sui beni e servizi quotati in Dollari. Per tali variazioni si farà riferimento ai costi di cui sopra in vigore alla data di pubblicazione del Catalogo, e/o programma specifico, ovvero alla data riportata negli eventuali successivi aggiornamenti e si applicherà la disciplina riportata al successivo art. 12.

 

12.  Revisione della quota del pellegrinaggio

12.1.    Le quote pubblicate dall'O.R.P. potranno subire modifiche dovute a:

·       Oscillazioni valutarie (tassi di cambio). Potranno coinvolgere beni e servizi compresi nel pellegrinaggio (trasporti, carburante, alberghi, trasferimenti, tours, ecc.). L’incidenza che la variazione del tasso di cambio EURO/DOLLARO potrà avere sulla quota complessiva del pellegrinaggio è mediamente pari al 75%; tale dato, puramente indicativo, all’atto della conferma può variare in relazione alla destinazione ed alla composizione dei servizi del pellegrinaggio. Il tasso di cambio è stato determinato sulla base degli accordi in essere tra l'O.R.P. ed i prestatori di servizi al cambio di riferimento di 1 Euro = 1,13 Dollaro.

·       Variazioni dei costi di trasporto e dei costi del carburante (Aviation Jet Fuel). Per quanto riguarda il costo del trasporto e del carburante di tutti i voli inclusi nei pellegrinaggi dell'O.R.P. verso tutte le destinazioni italiane ed estere – UE e fuori UE, tratte nazionali, internazionali ed intercontinentali, comprendendo tratte interne, avvicinamenti e riprotezioni – esso è applicato secondo le Condizioni Generali previste dal vettore che provvede all’approvvigionamento ed applicando la variazione corrispondente a quella comunicata all'O.R.P. dal vettore fino ad un mese precedente la partenza.

Per i calcoli si farà riferimento alle variazioni dei costi di cui sopra rispetto alle comunicazioni, volta per volta, inviate dai singoli vettori e/o fornitori di servizi sopra menzionati.

·       Diritti e tasse. Saranno calcolate dall'O.R.P. le eventuali variazioni dei valori di diritti e tasse relativi al pellegrinaggio acquistato rispetto ai valori dei diritti e delle tasse applicati alla data di pubblicazione del Catalogo, e/o programma specifico, ovvero alla data riportata negli eventuali successivi aggiornamenti.

12.2.    Le quote indicate nel Catalogo non saranno, in ogni caso, soggette a modifica qualora la variazione delle anzidette quote fosse inferiore al 3%. L’adeguamento verrà, invece, applicato per intero al partecipante nel caso in cui la variazione dovesse essere uguale o superiore al 3% e potrà essere comunicato sino al 21esimo giorno prima della partenza tramite emissione di nuovo estratto conto, o altro tipo di comunicazione.

12.3.    Tutti gli adeguamenti, comunque, se superiori al 10% della quota complessiva del pellegrinaggio conferiscono al partecipante la facoltà di recedere dal contratto, ottenendo il rimborso delle somme versate (esclusa la quota di iscrizione), dandone comunicazione all'O.R.P. entro due giorni dalla comunicazione di adeguamento. In difetto di espressa comunicazione entro il suddetto termine, l'adeguamento si intenderà accettato.

 

13.  Sostituzione dell'iscritto al pellegrinaggio

L'iscritto può farsi sostituire da altra persona sempre che: a) l'O.R.P. ne sia informata per iscritto almeno 4 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza, ricevendo contestualmente comunicazione circa le ragioni della sostituzione e le generalità del sostituto; b) il sostituto soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del servizio ed in particolare i requisiti relativi al passaporto, ai visti, ai certificati sanitari; c) i servizi medesimi o altri servizi in sostituzione possano essere erogati a seguito della sostituzione; d) il sostituto rimborsi all'O.R.P. tutte le spese aggiuntive sostenute per procedere alla sostituzione, nella misura che gli verrà quantificata prima della sostituzione.

Il rinunciante ed il sostituto sono solidalmente responsabili per il pagamento del prezzo e di ogni altro onere economico dovuto all'O.R.P..

 

14.  Rinuncia al pellegrinaggio, penali e rimborso

14.1.    All’iscritto che rinuncia al pellegrinaggio prima della partenza sarà addebitata una penale nella misura sotto indicata, diversa a seconda del numero dei giorni di calendario che mancano alla data di partenza:

a)    dalla iscrizione fino al 30° giorno precedente la data di partenza = l’acconto indicato sul Catalogo, inclusa la quota di iscrizione;

b)    dal 29° giorno fino al 15° giorno precedente la data di partenza = il 50% della quota complessiva, inclusa la quota di iscrizione;

c)     dal 14° giorno fino al 6° giorno precedente la data di partenza = il 75% della quota complessiva, inclusa la quota di iscrizione;

d)    dal 5° giorno fino al giorno della partenza = il 100% della quota complessiva, inclusa la quota di iscrizione.

Quest’ultima penale verrà applicata a chi per qualsiasi ragione non si presenta al raduno o rinuncia al pellegrinaggio.

Per alcuni pellegrinaggi extra Catalogo, i soggiorni a Roma e i Cammini possono essere previste modalità e tempistiche di rinuncia, penali e rimborsi diversi da quelli anzidetti, pertanto si rimanda a quanto previsto nel programma specifico. Per gli Itinerari Missionari - Terre Lontane si rimanda al successivo art. 15.

14.2.    In caso di rinuncia alla partenza, la rimborsabilità o meno delle voci supplementari (ad es. il collegamento volo, l’alta stagione, l’uso camera singola, visti obbligatori etc...) viene considerata nella lettera di penale che l'Opera Romana Pellegrinaggi provvede automaticamente ad inviare al rinunciante e/o all'intestatario della pratica.

14.3.    Ove ricorra la circostanza prevista al successivo art. 22.3 il supplemento "uso camera singola" verrà incluso nell'importo complessivo addebitato a titolo di penale, ma la cifra corrispondente resterà a carico del rinunciante e, ricorrendo le condizioni per il rimborso, non verrà inclusa nella somma restituita.

14.4.    Le rinunce dovranno essere comunicate esclusivamente per iscritto, tramite posta, consegnate a mano oppure inviate all’indirizzo e-mail info@operaromanapellegrinaggi.org o via fax al numero 06/69880513. La richiesta di spostamento dell’iscrizione da un pellegrinaggio all’altro, o da una data ad un’altra per lo stesso itinerario, pervenuta successivamente al versamento dell'acconto, verrà considerata come rinuncia e saranno in tal caso applicate le penali di cui sopra.

14.5.    L’Opera Romana Pellegrinaggi, ricorrendo specifiche condizioni, prevede il rimborso delle penalità applicate in caso di rinuncia al pellegrinaggio; i termini, le condizioni e le modalità per tale rimborso sono descritti nel Disciplinare consultabile nelle pagine che seguono, sul sito www.orp.org e sulla scheda di iscrizione che il pellegrino deve sottoscrivere per poter partecipare al pellegrinaggio.

Tale garanzia, prevista solo per i residenti in Italia o ivi domiciliati temporaneamente, non si estende ad alcuni pellegrinaggi extra Catalogo, ai Cammini ed ai soggiorni a Roma.

Una disciplina a parte è prevista per gli Itinerari Missionari - Terre Lontane in quanto coperti da una polizza annullamento viaggio specifica (vedi artt. 15.4 e 27.2); in caso di rinuncia alla partenza l'eventuale rimborso sarà corrisposto dalla compagnia assicurativa con la quale il pellegrino dovrà relazionarsi personalmente.

 

15.  Rinuncia al pellegrinaggio "Itinerario Missionario - Terre Lontane", penali e rimborso

15.1.    All’iscritto che rinuncia all'Itinerario Missionario - Terre Lontane prima della partenza sarà addebitata una penale nella misura sotto indicata, diversa a seconda del numero dei giorni di calendario che mancano alla data di partenza:

a)    dall'iscrizione fino al 60° giorno precedente la data di partenza = il 25% della quota complessiva, inclusa la quota di iscrizione;

b)    dal 59° giorno fino al 45° giorno precedente la data di partenza = il 50% della quota complessiva, inclusa la quota di iscrizione;

c)     dal 44° giorno fino al 30° giorno precedente la data di partenza = il 75% della quota complessiva, inclusa la quota di iscrizione;

d)    dal 29° giorno fino al giorno della partenza = il 100% della quota complessiva, inclusa la quota di iscrizione.

Quest’ultima penale verrà applicata anche a chi per qualsiasi ragione non si presenta al raduno o rinuncia al pellegrinaggio.

15.2.    In caso di rinuncia alla partenza, la rimborsabilità o meno delle voci supplementari (ad es. il collegamento volo, l’alta stagione, l’uso camera singola, visti obbligatori etc...) viene considerata nella lettera di penale che l'Opera Romana Pellegrinaggi provvede automaticamente ad inviare al rinunciante e/o all'intestatario della pratica.

15.3.    La richiesta di spostamento dell’iscrizione effettuata su un diverso itinerario e/o su un'altra data, pervenuta dopo l'iscrizione, verrà considerata come rinuncia e saranno in tal caso applicate le penali di cui al precedente comma 1.

15.4.    Nel momento in cui viene effettuata l'iscrizione e versato l'acconto si attiva la copertura assicurativa a garanzia dell'eventuale annullamento viaggio. Per tale motivo, in caso di impedimento alla partenza, l'iscritto dovrà prendere contatto con la Compagnia Assicurativa secondo le tempistiche e con le modalità indicate nella tessera assicurativa nella sezione "Annullamento Viaggio" sotto la voce "Cosa fare in caso di sinistro" (pena l'inammissibilità della domanda di rimborso) ed informare l'Opera Romana Pellegrinaggi.

Le comunicazioni dirette all'O.R.P. dovranno avvenire esclusivamente per iscritto, tramite posta, consegnate a mano oppure inviate all’indirizzo e-mail info@operaromanapellegrinaggi.org o via fax al numero 06/69880513, non appena si verifica l'evento impeditivo (comunque prima del giorno fissato per la partenza) e contenere i seguenti dati:

-     indicazione del pellegrinaggio, incluso il numero di pratica assegnato

-     nominativo dell'iscritto che rinuncia e suoi recapiti (indirizzo di residenza - telefono e-mail - fax).

Si precisa che tutta la documentazione occorrente per la pratica di rimborso dovrà essere inoltrata esclusivamente alla Compagnia Assicurativa (e non a O.R.P.) con la quale l'iscritto dovrà personalmente interfacciarsi.

 

16.  Numero minimo partecipanti

Il numero minimo dei partecipanti necessario per effettuare un pellegrinaggio è di 30 persone per gli itinerari in pullman, in aereo (con voli di linea) e in nave. Per i voli speciali è necessario il raggiungimento del 75% dei posti a disposizione. L’eventuale mancato raggiungimento del numero minimo dei partecipanti verrà comunicato almeno 20 giorni prima della partenza.

 

17.  Annullamento pellegrinaggio

Qualora il pellegrinaggio non dovesse aver luogo per mancato raggiungimento del numero minimo dei partecipanti, ovvero nel caso in cui il pellegrinaggio non potesse effettuarsi per caso fortuito o causa di forza maggiore, ovvero per altre cause non dipendenti dall'O.R.P. (maltempo, scioperi, agitazioni, guerre, motivi politici, epidemie, ecc.), verranno rimborsate per intero le somme ricevute (inclusa la quota di iscrizione).

 

18.  Modifiche al programma del pellegrinaggio

18.1. L’Opera Romana Pellegrinaggi si riserva, prima della partenza, il diritto di modificare in qualsiasi momento il programma del pellegrinaggio e di sostituire gli alberghi previsti con altri di pari caratteristiche, così come ogni altro servizio, se esigenze improvvise o impreviste lo rendessero necessario.

In caso di modifica significativa del pellegrinaggio, o di un suo elemento essenziale, l'iscritto riceverà una comunicazione scritta della modifica apportata e della eventuale variazione di prezzo conseguente alla quale dovrà rispondere per iscritto entro i successivi due giorni lavorativi esprimendo l'accettazione o la volontà di recedere. In difetto di espressa comunicazione entro il suddetto termine, la modifica si intenderà accettata.

18.2. Nell’ipotesi che l'O.R.P. abbia necessità di variare il programma o sostituire qualche servizio in corso di pellegrinaggio, lo renderà noto ai partecipanti e provvederà ad adottare soluzioni alternative idonee, senza oneri aggiuntivi.

18.3. Gli orari dei voli potrebbero essere soggetti a cambiamenti da parte delle compagnie aeree, anche senza preavviso; in ogni caso essi non costituiscono un elemento essenziale del pellegrinaggio e nessuna responsabilità potrà essere imputata all’Opera Romana Pellegrinaggi.

18.4. L'Opera Romana Pellegrinaggi non potrà essere ritenuta responsabile per eventuali spese aggiuntive che i partecipanti dovessero sostenere a causa di ritardi procurati da irregolarità del servizio di trasporto pubblico e/o di altri servizi pubblici conseguenti a fenomeni atmosferici e naturali di singolare entità, scioperi, agitazioni, guerre, quarantene, epidemie, malattie ecc.; in tali circostanze l'onere economico resta a carico dei partecipanti.

Sono ugualmente ad esclusivo carico dei partecipanti tutte le spese che gli stessi dovessero eventualmente affrontare in qualsiasi momento del pellegrinaggio a seguito di malattie, infortuni, ricoveri e degenze ospedaliere, trasporti straordinari, assistenze, ecc. non coperte dalle garanzie assicurative comprese nella quota complessiva.

 

19.  Informazioni e documenti per la partecipazione al pellegrinaggio

19.1. I partecipanti prendono atto che l'O.R.P., tramite le notizie riportate sul Catalogo, nelle presenti Condizioni Generali, nella scheda di iscrizione, nell'estratto conto e nei documenti informativi consegnati prima della partenza (Foglio Notizie - Foglio Convocazione) fornisce tutte le generali informazioni dovute (es. destinazione, durata, estremi e recapiti intermediario e organizzatore, prezzo, acconti, modalità di pagamento e di revisione, estremi copertura assicurativa, tipologie di trasporto, caratteristiche sistemazione alberghiera, itinerari, presenza guide ed accompagnatori, termini per il reclamo, etc), nonchè le notizie di carattere generale concernenti le condizioni applicabili ai cittadini degli Stati Membri UE in materia di passaporto e visto, nonché degli obblighi sanitari.

Il partecipante, sulla base di tali informative generali e sulla base di altre più specifiche ed aggiornate che provvederà a reperire (es. Polizia di Stato, Questure, Ambasciate, Ministero degli Affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it oppure la Centrale Operativa ACI al numero 06.491115, Ministero della Salute, OMS, etc), dovrà assicurarsi che il passaporto individuale o la Carta d’Identità che intenda utilizzare per l’espatrio sia idoneo ed ammesso dall’Autorità degli Stati da visitare, nonché di essere in possesso delle certificazioni attestanti l'effettuazione delle eventuali profilassi sanitarie prescritte per visitare la meta del pellegrinaggio.

Si segnala inoltre che:

-       il passaporto resta il principale documento per i viaggi all'estero;

-       alcuni paesi ancora non accettano la carta di identità italiana per l'espatrio, inclusa quella elettronica;

-       le carte di identità italiane in formato cartaceo rinnovate con timbro apposto dal Comune di appartenenza, quelle in formato elettronico rinnovate con il foglio di proroga rilasciato dal Comune e le carte di identità la cui validità sia stata prorogata fino al giorno e mese di nascita possono comportare disagi, fino al respingimento in frontiera.

-       i minori italiani per espatriare devono essere muniti di un documento personale valido per l'espatrio.

-       fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare solo se accompagnati da un genitore o da chi ne fa le veci (es. tutore, esercente potestà genitoriale), affidati ad un accompagnatore munito di "dichiarazione di accompagnamento" (rilasciata dalla Questura in Italia o dall'Ufficio Consolare all'estero) oppure affidati con "dichiarazione di accompagnamento" dai genitori o dagli esercenti la potestà genitoriale ad un Ente.

Indipendentemente dalla qualifica posseduta, si consiglia all'accompagnatore di essere sempre munito di documentazione idonea a comprovare la titolarità della potestà sul minore (per es. estratto certificato di nascita, stato di famiglia, nomina a tutore, atto di affido).

19.2. L'interessato, verificato quanto sopra, per l’iscrizione al pellegrinaggio sarà tenuto a fornire all'O.R.P. gli estremi di emissione e di validità del documento che utilizzerà per l’espatrio. Si raccomanda, al riguardo, di fornire il nominativo esatto riportato sul documento che si utilizzerà per la partenza (non utilizzare i soprannomi); l'Opera Romana Pellegrinaggi non potrà, infatti, essere ritenuta responsabile e obbligata al rimborso/risar cimento per l’eventuale mancato imbarco al momento del check-in dipeso dalla non corrispondenza tra il nominativo fornito ed utilizzato per l’acquisto del titolo di viaggio e quello riportato sul documento. L’eventuale richiesta di riemissione del titolo di viaggio rimarrà esclusivamente a carico dell'iscritto che ne sosterrà la spesa in base a quanto verrà richiesto dalla compagnia aerea.

19.3. Nessuna responsabilità potrà essere riconosciuta all'Opera Romana Pellegrinaggi e nessun rimborso/risarcimento sarà da essa dovuto a chi non potesse effettuare un pellegrinaggio per mancanza/invalidità/irregolarità dei documenti personali per l'espatrio, oppure per la ricorrenza di condizioni personali ritenute dalle Autorità governative ostative all'espatrio o, in caso di pellegrinaggio già in corso, tali da rendere obbligatorio il rimpatrio, nonché in caso di interruzione volontaria del pellegrinaggio.

19.4. Gli stranieri prima di prenotare un pellegrinaggio dovranno informarsi, presso i Consolati dei Paesi destinatari del pellegrinaggio, dei documenti e dei visti occorrenti e delle tempistiche per il loro rilascio; l'O.R.P. non si assume la responsabilità, anche di tipo economico, in caso di rifiuto o ritardo nella concessione di eventuali documenti o visti consolari da parte delle autorità competenti che possano impedire la partecipazione al pellegrinaggio prenotato.

19.5. Per effetto del trattato di Schengen, per l’ingresso nei Paesi aderenti all’accordo, non ci sarà più controllo dei passaporti. Dal momento, però, che potranno verificarsi comunque dei controlli di sicurezza, bisogna essere sempre muniti di un documento valido di riconoscimento.

19.6. L'O.R.P. prima della partenza consegnerà o invierà al recapito fornito dall’iscritto un documento (foglio notizie/foglio convocazione) con le definitive istruzioni di viaggio. Qualora il documento non dovesse essere recapitato per qualsiasi motivo, dovrà essere premura degli iscritti richiederlo all'O.R.P. nelle 48 ore feriali antecedenti la partenza; il suo mancato recapito non potrà in alcun modo essere motivo di rinuncia tacita alla partecipazione al pellegrinaggio.

19.7. È necessario portare sempre con sé la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (Tessera Sanitaria/Codice fiscale) oppure, se stranieri, altro documento equivalente.

19.8. Si ricorda che le normative richiamate potrebbero subire delle variazioni in data successiva alla pubblicazione del presente documento; per tale motivo il partecipante dovrà verificarne la vigenza con le istituzioni deputate ed eventualmente adeguarsi nei tempi utili alla partenza. In assenza di tale verifica nessuna responsabilità per la mancata partenza potrà essere imputata all'O.R.P..

 

20.  Sicurezza nei paesi stranieri

Le informazioni ufficiali di carattere generale sui Paesi esteri (relativi alla sicurezza, anche sanitaria, ai documenti occorrenti per l’ingresso, ecc.) sono fornite dal Ministero Affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it ovvero la Centrale Operativa Telefonica (06.491115 attiva tutti i giorni con servizio vocale nell’orario notturno) e sono pubblicamente consultabili. Poiché si tratta di dati suscettibili di modifiche e aggiornamenti, l'interessato dovrà consultare tali fonti e verificarne la formulazione e l’attualità prima di procedere all'iscrizione al pellegrinaggio.

 

21.  Partecipanti con disabilità o mobilità ridotta

Prima di prenotare un pellegrinaggio si invitano gli interessati ad informarsi attentamente sulle caratteristiche dello stesso (mezzi di trasporto, durata transfer, condizioni climatiche, barriere architettoniche, itinerari a piedi …) poiché alcuni itinerari e/o spostamenti potrebbero essere non facilmente accessibili e risultare disagevoli ad alcune persone.

L’Opera Romana Pellegrinaggi non dispone di personale adeguato alla cura ed all’assistenza di persone con problemi di disabilità o mobilità ridotta per i quali, pertanto, si rende necessario l’accompagnamento da parte di familiari e/o di personale qualificato.

Si segnala, inoltre, che alcuni pellegrinaggi potrebbero prevedere spostamenti di diverse ore su strade sterrate ed impervie e/o l’attraversamento di zone desertiche.

O.R.P. non risponderà di eventuali disservizi dipesi dalla mancata o tardiva segnalazione da parte del partecipante di proprie invalidità o disabilità che richiedano servizi o assistenze dedicate; nessuna rivendicazione potrà inoltre essere rivolta ad O.R.P. nel caso le condizioni fisiche del pellegrino risultassero non idonee alla destinazione dallo stesso prescelta.

 

22.  Alloggi: abbinamenti e classificazione alberghiera

22.1. Le stanze negli alberghi saranno generalmente a due letti. Le richieste di camere singole vengono accettate senza impegno, limitatamente alla disponibilità degli alberghi e secondo l’ordine d’iscrizione; in caso di mancata assegnazione (per una o più notti) verrà rimborsato proporzionalmente il relativo supplemento. Le camere singole sono in genere le meno confortevoli.

22.2. Nel caso di iscrizione individuale in una camera doppia, l'O.R.P. s’impegna ad effettuare, se possibile, l’abbinamento con altra persona iscritta dello stesso sesso; l’abbinamento viene confermato e garantito solo dal 5° giorno anteriore alla data di partenza. Ove l’abbinamento non fosse possibile, l'iscritto sarà tenuto a versare, prima della partenza, il supplemento per la camera singola anche se non espressamente richiesta.

22.3. Qualora due persone si siano iscritte al pellegrinaggio chiedendo di essere sistemate in una stanza doppia e, successivamente, una di loro rinunci al pellegrinaggio, l'O.R.P. cercherà di trovare un abbinamento alternativo per l’altro iscritto. Se il diverso abbinamento proposto non venisse accettato oppure non fosse possibile organizzarlo, il supplemento camera doppia per uso singola sarà addebitato al rinunciante.

22.4. La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita nel Catalogo soltanto in base alle espresse e formali indicazioni delle competenti Autorità locali.

Si segnala che il livello qualitativo dei servizi alberghieri in alcuni paesi extra-europei (ad es. Medio Oriente ed Asia) non può esser paragonato a quello garantito in Europa, nonostante possano essere identiche le relative classificazioni alberghiere.

22.5. Le autorità locali, italiane ed estere, hanno la facoltà di introdurre la tassa di soggiorno ed altri eventuali oneri; ove ciò avvenisse dopo la pubblicazione del Catalogo, il relativo importo resterà a carico del partecipante.

 

23.  Mezzi di trasporto

23.1. Aerei: utilizziamo le maggiori compagnie aeree di linea e voli speciali, con possibilità di partenza da tutti gli aeroporti italiani. I nomi dei vettori aerei utilizzati per i nostri pellegrinaggi sono indicati nel foglio di convocazione, eventuali variazioni, se conosciute dall'O.R.P., verranno comunicate con la massima tempestività. Gli orari dei voli potrebbero essere soggetti a cambiamenti da parte delle compagnie aeree, anche senza preavviso; in ogni caso qualsiasi variazione non costituisce un “elemento essenziale” del pellegrinaggio.

Si precisa che tutte le compagnie aeree (inclusa Alitalia), in caso di necessità, si possono avvalere di altri vettori per l’esecuzione di alcuni voli pur restando responsabili dei servizi a bordo, del controllo del personale, della manutenzione e dei controlli periodici sull’aeromobile.

Potrà pertanto capitare, ove la sostituzione sia stata comunicata dalla compagnia aerea a ridosso della partenza, che l’Opera Romana Pellegrinaggi non riesca ad avvisare della sostituzione i partecipanti e che sul foglio di convocazione sia indicato un volo non corrispondente alla livrea dell’aereo.

Pullman: le Società di autoservizi che utilizziamo si avvalgono di pullman “Gran Turismo”; nei pellegrinaggi di durata superiore ai cinque giorni è previsto l’avvicendamento dei posti secondo un sistema di rotazione che tutti dovranno osservare.

Nave: utilizziamo primarie compagnie di navigazione con sistemazione in cabina tipo "standard".

23.2. Qualora l'iscritto acquisti autonomamente il biglietto di collegamento (volo/treno/pullman) per raggiungere il punto di incontro e/o di partenza del pellegrinaggio, si raccomanda di calcolare un congruo lasso di tempo. Laddove l'iscritto non raggiungesse il punto di ritrovo fissato per la partenza del pellegrinaggio, a causa di ritardo e/o cancellazione del volo/treno/pullman acquistato per il collegamento, non è previsto da parte di Opera Romana Pellegrinaggi alcun rimborso e nessuna responsabilità le potrà essere imputata.

Lo stesso principio deve ritenersi valido al rientro dal pellegrinaggio nel caso in cui, verificandosi circostanze imprevedibili, l'orario di arrivo subisca un ritardo con conseguente perdita per il partecipante della coincidenza con il mezzo di collegamento autonomamente acquistato.

23.3. Tutti i pellegrinaggi dell’Opera Romana Pellegrinaggi con partenza dall’Aeroporto di Roma Fiumicino prevedono l'accredito con il referente incaricato presso il punto di ritrovo fissato alle Partenze Internazionali, Terminal “T3”, presso il banco di accoglienza dell’O.R.P. (a fianco della Cappella); per le partenze in pullman, dagli altri aeroporti e dai porti il punto di ritrovo verrà indicato nel foglio di convocazione.

 

24.  Tasse di soggiorno, bevande ed extra

Salvo diversa indicazione, non sono comprese nella quota del pellegrinaggio. Tutti i facchinaggi sono a carico del pellegrino.

 

25.  Bagagli

Sono affidati esclusivamente alla cura e all’attenzione del proprietario ed è preferibile che siano limitati ad una sola valigia. L'O.R.P. non risponde della loro eventuale perdita o danneggiamento, se non nell’ipotesi in cui la perdita o il danneggiamento siano avvenuti nel periodo in cui il bagaglio è stato affidato in custodia ai fornitori di servizi inclusi nel pellegrinaggio, che siano per legge tenuti a risponderne (es. vettori); resta ferma l’attivazione della apposita polizza bagaglio. Al riguardo si raccomanda di leggere attentamente sulla tessera assicurativa gli adempimenti prescritti nella sezione "Bagaglio" alla voce "Cosa fare in caso di sinistro" (pena l'inammissibilità della domanda di rimborso); in mancanza o non tempestiva esecuzione degli stessi da parte del partecipante al pellegrinaggio nessuna responsabilità potrà essere ascritta all'O.R.P..

 

26.  Acquisti durante il pellegrinaggio

L'O.R.P. non risponde in alcun modo delle problematiche di varia natura derivanti dall’acquisto, nel corso dei propri pellegrinaggi in Italia e all’estero, di oggetti di particolare valore (commerciale, artistico, religioso, etc. come ad esempio quadri, tappeti, gioielli, icone etc.) o di souvenir in genere. Nessun assistente spirituale o animatore laico o guida locale è autorizzato dall'O.R.P. a consigliare negozi o centri commerciali ove effettuare acquisti o ad accompagnare i pellegrini per propri acquisti personali.

 

27.  Assicurazioni per il pellegrinaggio

27.1. L'O.R.P. ha sottoscritto una polizza generale di responsabilità civile verso terzi a tutela di eventuali danni subiti dai partecipanti nel corso del pellegrinaggio, secondo le previsioni e i massimali previsti per legge.

27.2. L'O.R.P. ha stipulato una polizza a favore dei partecipanti al pellegrinaggio per l’assistenza in viaggio, il rimborso spese mediche in viaggio, il bagaglio (perdite conseguenti a furto, rapina, scippo, incendio del bagaglio che l'assicurato ha con sé durante il viaggio, nonché per mancata riconsegna o danneggiamento del bagaglio causato dal vettore). Tale copertura assicurativa non è prevista per alcuni pellegrinaggi extra Catalogo, i soggiorni a Roma ed i Cammini. Per gli Itinerari Missionari - Terre Lontane, invece, la polizza assicurativa prevede, in aggiunta alle prestazioni anzi elencate, anche la garanzia annullamento viaggio.

Per conoscere il testo completo delle garanzie, le prestazioni, gli obblighi dell’assicurato, i termini e le modalità operative, le esclusioni, i massimali e le franchigie si rinvia alla tessera assicurativa che viene consegnata prima della partenza e consultabile (fac-simile) sul nostro sito internet www.orp.org. Un estratto delle coperture assicurative fornite si trova stampato sulla scheda di iscrizione.

La tessera assicurativa dovrà essere conosciuta quanto a contenuto e conservata accuratamente da ogni partecipante durante il pellegrinaggio.

Si ricorda che la copertura assicurativa è soggetta a precisi e tempestivi adempimenti da parte del pellegrino, il mancato rispetto dei quali può comportare la decadenza dal diritto alle prestazioni e/o la perdita, totale o parziale, del diritto all’indennizzo.

Ogni partecipante al pellegrinaggio, in caso di bisogno, dovrà relazionarsi personalmente con la compagnia assicurativa e provvedere alla denuncia del sinistro ed alle successive pratiche secondo le indicazioni contenute nella Tessera Assicurativa.

 

28.  Reclami per il pellegrinaggio

Ogni eventuale mancanza nell’esecuzione del programma del pellegrinaggio dovrà essere segnalata dal partecipante senza ritardo, affinché l'O.R.P., il suo rappresentante locale o l’accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio. In caso contrario non potrà essere contestato alcun tipo di inadempimento. Il partecipante dovrà altresì – a pena di decadenza – sporgere reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, entro e non oltre dieci giorni lavorativi dalla data del rientro presso la località di partenza.